top of page

Noleggio tra privati 

circolare noleggio tra privati.png

Il Ministero dell'Interno ha annunciato con una circolare datata 9 giugnio 2023 che il noleggio tra privati si configura come attività di "locazione senza conducente" e, se priva delle necessarie autorizzazioni, è ritenuta illegittima, violando l'articolo 84 del codice stradale. 

L'infrazione di questa legge prevede una multa che va dai 430 ai 1731 euro e il ritiro della carta di circolazione da 2 a 8 mesi coinvolgendo sia il conducente sia il proprietario del veicolo. 

 La nota ministeriale fa riferimento anche ai noleggi sul web dove un proprietario di mezzi cede il godimento del proprio veicolo a tempo determinato e al pagamento di un corrispettivo di entità tale da "fa venire a meno lo spirito di libertà che contribuisce la causa del comodato, consentendo di inquadrare il rapporto nel paradigma del contratto di locazione".

Dunque d'ora in poi per il noleggio tra privati serve che l'offerente abbia:

-L'iscrizione alla camera di commercio e una partita iva che permetta di fare questo tipo di attività di noleggio; 

- Deve presentare una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) al SAUP del comune dove ha sede l'attività e al comune di ogni singola filiale;

-Avere ogni mezzo immatricolato come ad uso terzi da locare senza conducente.

La legge ora prevede anche che chi noleggia un veicolo è tenuto a comunicare al CED del Ministero dell'Interno i dati identificativi del soggetto che richiede il noleggio per finalità di prevenzione al terrorismo .

La circolare è stata inviata in tutta Italia e a tutte le forze dell' ordine.

bottom of page