Sicurezza sul camper

spring (1).png

Sensibilizzare sul tema della sicurezza è troppo spesso un ambito trascurato. Ne conseguono comportamenti leggeri e poco prudenti da parte dei camperisti. La sicurezza però, che è alla base della nostra vita quotidiana, lo deve essere anche per la nostra vita in camper o caravan. 

"Molto spesso, noi tecnici" ci racconta il titolare Cristian, "sentiamo parlare di manomissioni o del cosiddetto "fai da te" per gli impianti del gas. Non può esistere cosa più pericolosa per un veicolo improvvisarci professionisti e mettere mano ad un impianto di quelle portate."

Un impianto del gas manomesso o non a norma può diventare la causa di incidenti anche gravi, che possono nuocere alla salute delle persone. Inoltre, una manomissione può scatenare la rivalsa da parte dell'assicurazione in caso di risarcimento danni. Quando il camper o il caravan escono dalla fabbrica, l'impianto del gas è ovviamente a norma. "Quello che noi cerchiamo sempre di raccomandare ai nostri clienti", sottolinea il titolare, "è di far revisionare da esperti qualificati, una volta all'anno, tutto l'impianto del gas, ricordando loro la scadenza delle bombole e dei tubi dell'impianto ogni 10 anni". 
Fondamentale non guidare mai con il gas aperto se non con gli appositi regolatori certificati e, in particolare nei campeggi esteri (fuori Italia), viaggiare sempre muniti del libretto del gas. Il libretto gas rispetta la normativa EN1949 con restrizioni G607 per la Germania. Sono anni che la nostra azienda rilascia tale libretto.  La sicurezza del nostro camper non è solo importante per noi e per le persone che viaggiano insieme a noi, ma anche per tutte le altre che condividono ambienti in cui sostiamo o che percorriamo. "Per assaporare la spensieratezza del viaggio e goderci le nostre vacanze in maniera serena consigliamo a tutti tanta prudenza e di ricordarsi sempre che la sicurezza è una priorità e non va assolutamente sottovalutata," conclude Cristian.